Garden restaurant

Lo spazio esterno di una struttura ricettiva rappresenta in un certo senso il suo biglietto da visita. Avvicinandosi alla porta d’ingresso, che apre al locale vero e proprio, tutta una serie di elementi catturano l’attenzione e suscitano più o meno l’interesse. La progettazione di questi spazi è dunque importante per il successo dell’attività, vediamo, quindi, qualche consiglio per il loro allestimento.
Per alcuni locali potrebbe essere interessante collocare all’esterno della struttura – su una terrazza, in un giardino interno o in prossimità dell’ingresso – posti con tavoli, panche e sedie, possibilmente fruibili sia d’estate che d’inverno. A seconda del tipo di struttura, della sua collocazione e dell’impronta che le si vorrà dare, si potranno prevedere semplici pergolati, schermature, tende da sole o vere e proprie coperture per esterni, anche con funzione di protezione dalla pioggia.
Si può anche pensare a elementi scaldanti a infrarossi per esterni, così da utilizzare lo spazio per una stagione più lunga. Una progettazione attenta utilizza arredi per esterni resistenti, durevoli, facilmente manutenibili, confortevoli e rispondenti ai criteri estetici desiderati.
Un’attenzione particolare meritano le strutture che affittano anche le stanze. Si parla di complessi grandi, che devono essere accompagnati da spazi verdi per rendere il tutto più gradevole e per soddisfare le diverse necessità degli ospiti. Crearli significa voler accogliere la propria clientela con amore e passione, quindi occorre progettarli sia per i piccoli ritrovi, che per le grandi cerimonie. L’importante è cercare di organizzare i vari elementi naturali con gusto, senza esagerare.
Cercate di seguire lo stile dell’edificio da completare, la categoria culinaria e la gastronomia da offrire, perché si tratta di fattori che, tra loro, devono risultare in stretta sintonia e armonia. Iniziate sviluppando all’ingresso il primo accenno a quello che si andrà a produrre all’interno del locale. Non si devono solo predisporre spazi specifici e unici, ma pianificare vari angoli che possono ricondurre allo stesso pensiero green.
È bene mettere bei vasi o fioriere legati allo stile del ristorante, soprattutto nelle zone interne.
Per le zone esterne è certamente possibile esprimersi al meglio, non solo con splendide piante, alberi grandiosi, ma creando, ad esempio, falsi ruscelli con dei faretti sempre accesi che, nei tardi pomeriggi e alla sera, danno un tocco di romanticismo. Attorno si possono ubicare delle piantine di vari colori e di genere floreale diverso sia per grandezze che per qualità. È davvero interessante il gioco che riescono a produrre con lo scorrimento acquatico, insieme alle luci realizzate dentro e fuori lo stesso percorso. Sono belle le fontane antiche che si possono inserire come se fossero pezzi d’arredamento da programmare o da mettere semplicemente come abbellimento.
Trattare esteticamente il vostro esterno, con la stessa cura dedicata agli interni, aumenterà sistematicamente la riuscita della vostra attività.

Andrea Rocchi

Interior Designer