Fatture elettroniche per tutti

Dal 1° gennaio 2019, tutte le fatture emesse a seguito di cessioni di beni e prestazioni di servizi effettuati tra soggetti residenti o stabiliti in Italia, dovranno essere solo elettroniche.
Una guida pubblicata sul sito dell’Agenzia delle Entrate sulla fatturazione elettronica ricorda che l’obbligo di fattura elettronica, introdotto dalla Legge di Bilancio 2018, vale sia nel caso in cui la cessione del bene o la prestazione di servizio sia effettuata tra due operatori IVA (operazioni B2B, cioè business to business), sia nel caso in cui sia effettuata da un operatore Iva verso un consumatore finale (operazioni B2C, cioè business to consumer).
Le regole per predisporre, trasmettere, ricevere e conservare le fatture elettroniche sono definite nel provvedimento n. 89757 del 30 aprile 2018 pubblicato sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate. Per supportare gli operatori Iva, l’Agenzia delle Entrate mette a disposizione diversi servizi gratuiti per predisporre agevolmente le fatture elettroniche, per trasmetterle e riceverle, per conservarle nel tempo in maniera sicura e inalterabile nonché per consultare e acquisire la copia originale delle fatture elettroniche correttamente emesse e ricevute. 
È sempre possibile utilizzare software e servizi reperibili sul mercato, purché conformi alle specifiche tecniche allegate al citato provvedimento del 30 aprile 2018.
La fattura elettronica si differenzia da una fattura cartacea, in generale, solo per due aspetti:

  • va necessariamente redatta utilizzando un Pc, un tablet o uno smartphone;
  • deve essere trasmessa elettronicamente al cliente tramite il Sistema di Interscambio (SDL).

L’SDL è una sorta di postino che svolge i seguenti compiti:

  • verifica se la fattura contiene almeno i dati obbligatori ai fini fiscali nonché l’indirizzo telematico (il cosiddetto codice destinatario, ovvero l’indirizzo PEC) al quale il cliente desidera che venga recapitata la fattura;
  • controlla che la partita Iva del fornitore (il cedente/prestatore) e la partita Iva o il Codice Fiscale del cliente (il cessionario/committente) siano esistenti.

In caso di esito positivo dei controlli precedenti, il Sistema di Interscambio consegna in modo sicuro la fattura al destinatario comunicando, con una ricevuta di recapito, a chi ha trasmesso la fattura la data e l’ora di consegna del documento.
In definitiva, quindi, i dati obbligatori da riportare nella fattura elettronica sono gli stessi che si riportavano nelle fatture cartacee, oltre all’indirizzo telematico dove il cliente vuole che venga consegnata la fattura.
Sono esonerati dall’emissione della fattura elettronica i soggetti minimi e forfettari, così come i piccoli produttori agricoli.
Saremo pronti a tutto questo o ci sarà una proroga? Chissà… 


IL CALENDARIO DEL CONTRIBUENTE

Novembre 2018

Venerdì 16 Novembre 2018 IRPEF RITENUTE ALLA FONTE SU REDDITI LAVORO DIPENDENTE E ASSIMILATI E SUI REDDITI DI LAVORO AUTONOMO Versamento delle ritenute relative ai redditi di lavoro dipendente e assimilati e sui redditi di lavoro autonomo, corrisposti nel mese di Ottobre 2018. IVA – CONTRIBUENTI MENSILI Termine per procedere alla liquidazione nonché al versamento dell’imposta eventualmente a debito relativa al mese di Ottobre 2018. CONTRIBUTI INPS MENSILI Versamento all’INPS da parte dei datori di lavoro dei contributi previdenziali dei lavoratori dipendenti, relativi alle retribuzioni maturate nel mese di Ottobre 2018. IMPOSTA SUGLI INTRATTENIMENTI Termine per il versamento dell’imposta sugli intrattenimenti del mese di Ottobre 2018. | Venerdì 30 novembre 2018 DICHIARAZIONE DEI REDDITI MOD. UNICO 2018VERSAMENTO ACCONTI Termine ultimo per il versamento della seconda o unica rata d’acconto IRPEF, IRES e IRAP per l’anno 2018. CONTRIBUTI INPS IVS – ARTIGIANI E COMMERCIANTI Ultimo giorno utile per il versamento della seconda rata di acconto per l’anno 2018, dei contributi IVS sul reddito eccedente il minimale. COMUNICAZIONE DATI LIQUIDAZIONI PERIODICHE IVA Trasmissione telematica dei dati contabili riepilogativi delle liquidazioni periodiche IVA relative al III trimestre 2018.

Dicembre 1018

Lunedì 17 Dicembre 2018 IRPEF RITENUTE ALLA FONTE SU REDDITI LAVORO DIPENDENTE E ASSIMILATI E SUI REDDITI DI LAVORO AUTONOMO Versamento delle ritenute relative ai redditi di lavoro dipendente e assimilati e sui redditi di lavoro autonomo, corrisposti nel mese di Novembre 2018. IVA – CONTRIBUENTI MENSILI Termine per procedere alla liquidazione nonché al versamento dell’imposta eventualmente a debito relativa al mese di Novembre 2018. CONTRIBUTI INPS MENSILI Versamento all’INPS da parte dei datori di lavoro dei contributi previdenziali dei lavoratori dipendenti, relativi alle retribuzioni maturate nel mese di Novembre 2018. IMPOSTA SUGLI INTRATTENIMENTI Termine per il versamento dell’imposta sugli intrattenimenti del mese di Novembre 2018. IMU-TASI 2018 Versamento del saldo delle imposte IMU e TASI dovute per l’anno 2018. | Giovedì 27 Dicembre 2018 IVA – VERSAMENTO ACCONTO Versamento da parte dei contribuenti mensili, trimestrali e trimestrali speciali dell’acconto IVA per l’anno 2018. | Lunedì 31 Dicembre 2018 STAMPA DEI LIBRI CONTABILI Stampa del libro giornale e mastro, registri IVA, beni ammortizzabile e libro inventari dell’anno 2017.

Massimo Valeri

Commercialista