Un contrasto provocatorio

Parlando di questa apparecchiatura a tema vinicolo con Elisa, si è deciso di svilupparla attorno a due elementi tradizionali del suddetto mondo: i bicchieri e la cantina.
Il bicchiere non è più, o meglio, non è mai stato un semplice contenitore: basti pensare ai tanti brindisi fatti con gli amici, con la famiglia, con il proprio amore per augurarsi il meglio o per festeggiare lieti eventi.
In questa tavola il bicchiere assolve ovviamente alla sua funzione ma, allo stesso tempo, diventa elemento decorativo. Vetri di varie forme e dimensioni danno luce e, messi uno vicino all’altro, richiamano l’effetto delle bollicine che frizzano in un calice di Prosecco.
La cantina è invece il luogo preferito dalle nostre bottiglie per riposare in attesa di essere stappate. È anche possibile trovarvi numerosi oggetti che possono essere recuperati e rigenerati e così impiegati su una tavola creativa, seguendo la filosofia stilistica che nasce dal libro Vi racconto… una tavola, già presentato su queste pagine. Il viaggio in cantina di Elisa è durato non più di dieci minuti e, avendo in mente il progetto, l’allestimento ha preso forma in breve tempo.
Dichiaratamente provocatorio il contrasto ottenuto accostando il piatto di porcellana inglese e la tegola antica che, in questo caso, diventa sottopiatto. Una piccola e vecchia damigiana se la cava egregiamente come centrotavola e può essere anche usata come vaso per i fiori. L’inserimento di elementi naturali quali, per esempio, grappoli d’uva o tralci di vite in maniera casuale tra le varie postazioni, contribuiscono a dare note di colore e rafforzare lo stile country di questo allestimento.
Non ce ne vogliano gli esperti se non abbiamo utilizzato bicchieri tecnicamente corretti… ma il Prosecco è buono comunque!

Vi racconto… una tavola – 20 modi insoliti di apparecchiare la tavola
Di Elisa Lupatelli
Progetto a cura di Federico Minelli
Assisi, Monte Meru Editrice, 2017

Federico Minelli

Esperto in Immagine e Comunicazione