Home / Top Chef  / Vincenzo Guarino: un napoletano in terra di Chianti

Vincenzo Guarino: un napoletano in terra di Chianti

Vincenzo Guarino, napoletano DOC e in quanto tale avvezzo al gusto e ai profumi del Mediterraneo, si appassiona fin da giovanissimo all’arte culinaria

Vincenzo Guarino, napoletano DOC e in quanto tale avvezzo al gusto e ai profumi del Mediterraneo, si appassiona fin da giovanissimo all’arte culinaria, frequentando l’Istituto Alberghiero e perfezionando il suo percorso formativo attraverso diversi stage al fianco di prestigiosi chef stellati – quali Fredy Girardet, André Jaeger e Davide Oldani. Frequenta inoltre corsi di specializzazione in pasticceria (Dessert ipocalorici, Pandori, Panettoni e Cioccolatini al liquore) e di preparazione di risotti e finger food.
Dopo un inizio di carriera che lo vede al fianco – in qualità dapprima di commis e poi di junior chef – di nomi del calibro di Gualtiero Marchesi, Peter Wiss e Nazzareno Menghini, ottiene il titolo di executive chef presso il Relais & Chateaux Bellevue Syrene di Sorrento.
Nel 2009 conquista la sua prima stella Michelin, mentre lavora in qualità di executive chef presso il ristorante I Salotti, all’interno dell’hotel Il Patriarca di Chiusi; riconoscimento riconfermato nel 2012, durante la sua attività presso il ristorante L’accanto, all’interno del Grand Hotel Angiolieri di Vico Equense.
Attualmente lo troviamo in Toscana, in terra di Chianti, executive chef presso il ristorante Il Pievano nel castello di Spaltenna. Qui ottiene, nel 2016, la stella Michelin, riconfermata nel 2017 e nel 2018, a testimonianza di un impegno profondo e di una grande attenzione per qualità, ricerca e innovazione, senza perdere – come punto di riferimento – la tradizione e il territorio, in un connubio perfetto che egli definisce cucina creativa e mediterranea.

La Ricetta dello Chef