La carne è tutta senza glutine

Chi ha una diagnosi di celiachia purtroppo sa che per tutta la vita dovrà escludere dalla propria dieta ogni prodotto contenente glutine.
Nel paese del pane, della pasta e della pizza questo è sicuramente un grande fastidio, ma, fortunatamente, la natura ci offre molte materie prime prive di glutine con le quali poter preparare numerose e gustose pietanze.
La carne (di ogni tipo) rientra in una delle categorie permesse ai celiaci e, con le dovute attenzioni nella preparazione e nella scelta degli ingredienti che l’accompagneranno, si possono creare magnifiche portate idonee e appaganti per tutti i nostri ospiti.
Ricordiamo sempre che quando prepariamo cibi per celiaci dobbiamo prestare attenzione non solo alla scelta degli ingredienti (aiutiamoci con il prontuario degli alimenti AIC o verifichiamo la presenza della dicitura «senza glutine» in etichetta) ma anche alla contaminazione delle stoviglie o dei piani di lavoro usati precedentemente per preparazioni con glutine.
Quella di coniglio è una carne magra ricca di vitamine del gruppo B, e contiene colesterolo e sodio a livelli molto bassi. Presenta anche buoni minerali come selenio, potassio, ferro e calcio ed è indicata anche per i bambini o per le donne in gravidanza, senza controindicazioni.
A titolo di esempio alleghiamo una classica ricetta per valorizzare questa eccellente materia prima.
Buon appetito.


CONIGLIO ALLA CACCIATORA

Tempo di cottura: 90 minuti

Ingredienti per 4 persone:

  • 1 coniglio
  • 1 cipolla
  • 1 spicchio d’aglio
  • 2 coste di sedano
  • 2 carote
  • 1 bicchiere di vino rosso
  • 400 g di pomodoro
  • brodo vegetale
  • 1 bicchiere d’olio
  • sale
  • pepe
  • rosmarino

Preparazione

Pulire il coniglio e tagliarlo a pezzi. Scaldare l’olio in una padella antiaderente, tritare sedano, carota, cipolla e aglio e farli appassire. Aggiungere poi il coniglio e rosolarlo a fiamma vivace da tutte e due le parti per circa 10 minuti, finché non sarà diventato dorato.
A questo punto, sfumare con il vino e aggiungere i pomodori; coprire con un coperchio e lasciar cuocere il tutto a fiamma moderata per almeno 30 minuti (o fino a che il coniglio non sarà ben cotto e morbido) durante i quali, se il coniglio dovesse asciugarsi, aggiungere un mestolo di brodo.
A questo punto, si può aggiungere un rametto di rosmarino.
Vino Consigliato: DOC Amelia Sangiovese

Samuele Rossi

Presidente Associazione Italiana Celiachia Umbria