Turismo esperienziale in Toscana

Il viaggio dedicato alla scoperta di residenze d’epoca ove sperimentare un turismo esperienziale e sinestetico oggi ci porta in Toscana, alla scoperta di due dimore storiche, una in provincia di Siena, l’altra in quella di Arezzo. Entrambe hanno un comune denominatore che le caratterizza: il paesaggio. Lo studio del paesaggio, del suo ruolo nella ricerca geografica e sotto il profilo antropologico ha connotato i prodotti editoriali del Touring Club Italiano fin dalla sua fondazione, che ne hanno indagato gli aspetti naturali e culturali.  
La filosofia che sottende la recente pubblicazione I paesaggi del cibo – Luoghi e prodotti della nostra terra (2016) è quella di voler essere un atlante dei luoghi della produzione alimentare italiana e dei relativi prodotti quale frutto della peculiarità del territorio. Sulla scia del successo di questo volume è nato il concorso fotografico omonimo, che ha visto tra i suoi protagonisti il Castello di Meleto di Gaiole in Chianti. Le sue origini risalgono allo XI secolo, quando era di proprietà dei Benedettini. Diventò poi un possedimento della famiglia Ricasoli-Firidolfi.
La sua posizione strategica, al confine tra le Repubbliche di Siena e di Firenze, lo ha reso scenario di tante battaglie tra guelfi e ghibellini. Circondato dal verde dei vigneti, appare immerso in un paesaggio suggestivo ove, oltre all’accoglienza speciale, si possono degustare i prodotti della terra, i vini, salumi, olio e miele. Una curiosità: la vecchia cantina è scavata nella roccia e presenta interessanti anfratti e passaggi segreti. 
L’altro borgo è il Castello di Gargonza che si trova tra Arezzo e Siena e che fa parte dell’Associazione Dimore Storiche Italiane che, sorta nel 1977, si pone l’obiettivo di agevolare la conservazione, la valorizzazione e la conoscenza del più importante patrimonio storico-artistico mondiale. In questo compito il Touring Club Italiano è da sempre partner privilegiato e collabora ogni anno a maggio alla Giornata Nazionale dell’Associazione Dimore Storiche Italianeun’occasione speciale per visitare centinaia di castelli, palazzi e giardini normalmente non accessibili al pubblico. 
Il borgo si trova immerso in 500 ettari di bosco - vi si trova anche un lago – dove fare passeggiate a piedi, a cavallo o in bicicletta. All’interno della cerchia muraria si trova la chiesa dei SS. Tiburzio e Susanna. Risale al XIII secolo e si narra della presenza presso il Castello di Dante Alighieri. I passaggi di proprietà che lo caratterizzano sono molteplici: dagli Ubertini agli Aretini, poi ai Senesi fino ai Fiorentini. Significativo ricordare che l’opera di recupero e restauro fu merito del Conte Roberto Guicciardini. Anche qui si possono degustare vino e olio prodotti direttamente all’interno della proprietà. 
Da questi luoghi esclusivi l’ospite può andare a visitare altre città e siti caratteristici di cui la Toscana è costellata. Nel prossimo numero, sempre in relazione a questa regione, saranno protagonisti altre residenze d’epoca, paesi e territori che vi possano sorprendere e stupire. Va ricordato certamente che questa pagina non vuol essere un elenco esaustivo delle innumerevoli bellezze della nostra terra, ma solo un suggerimento per vivere una forma di turismo emozionale, volta ad approfondire le proprie conoscenze in tema di cultura e tradizione del luogo.  

Rita Rossetti

Console Touring Club Italiano