Reintrodotto il super ammortamento dal decreto crescita

L’art. 1 del d.l. 34/2019 reintroduce la possibilità di beneficiare dei super-ammortamenti, con maggiorazione in misura pari al 30% (come per il 2018), per i soggetti titolari di reddito d’impresa e per gli esercenti arti e professioni, che effettuano investimenti in beni materiali strumentali nuovi dal 1 aprile 2019 al 31 dicembre 2019, o comunque entro il termine lungo del 30 giugno 2020, a condizione che entro la data del 31 dicembre 2019 il relativo ordine risulti accettato dal venditore e sia avvenuto il pagamento di acconti in misura almeno pari al 20% del costo di acquisizione. Pertanto, restano esclusi dall’agevolazione gli investimenti effettuati dal 1 gennaio al 31 marzo 2019. 
In particolare, imprese e professionisti che procedono a effettuare investimenti in beni materiali strumentali nuovi nel periodo:  

  • dal 1/04/2019 al 31/12/2019 (per competenza, ex art.109 TUIR anche per i soggetti che applicano la derivazione rafforzata: consegna dei beni; ultimazione prestazione o accettazione SAL; ecc.)  
  • entro il 30/06/2020, purché al 31/12/2019 il relativo ordine risulti accettato e sia avvenuto il pagamento per almeno il 20% del costo di acquisizione. 

Il costo di acquisizione è maggiorato del 30% con esclusivo riferimento alla determinazione delle quote di ammortamento o dei canoni di leasing. Tanto premesso, la principale novità della nuova versione del super-ammortamento 2019 riguarda l’introduzione di un limite agli investimenti agevolabili. Viene, infatti, disposto che la maggiorazione del costo non si applica sulla parte di investimenti complessivi eccedenti il limite di 2,5 milioni di euro. 
Quanto agli investimenti agevolabili, la norma dispone l’esclusione dei veicoli e degli altri mezzi di trasporto di cui all’art.164, comma 1, del TUIR. Analogamente alla precedente versione dell’agevolazione ex L. 205/2017, sono quindi esclusi dall’agevolazione i veicoli a deducibilità limitata quali autovetture, autocaravan, motocicli e ciclomotori, anche se utilizzati esclusivamente come strumentali all’attività d’impresa o adibiti a uso pubblico. L’agevolazione continua invece a spettare per i mezzi di trasporto diversi da quelli contemplati nel comma 1 dell’art.164 del TUIR e previsti dall’art.54 comma 1 del d.lgs. 285/92 (Codice della strada), quali autobus e autocarri. 
Sempre con riferimento all’ambito oggettivo, restano esclusi dai super-ammortamenti, come avvenuto in precedenza: i beni materiali strumentali per i quali il D.M. 31 dicembre 1988 stabilisce coefficienti di ammortamento inferiori al 6,5%; gli acquisti di fabbricati e di costruzioni; i beni di cui all’Allegato 3 alla l. 208/2015. 


IL CALENDARIO DEL CONTRIBUENTE

LUGLIO 2019

Lunedì 1 luglio MODELLO REDDITI 2019 Termine entro il quale effettuare i versamenti delle imposte e contributi a saldo per il 2018 e I acconto 2019 e del diritto annuale CCIAA, senza la maggiorazione dello 0,40%. DICHIARAZIONE IMU/TASI Presentazione (ove previsto) della dichiarazione IMU/TASI per variazioni avvenute nel corso del 2018. ESTEROMETRO Trasmissione telematica della comunicazione relativa al mese precedente dei dati fatture emesse/ricevute a/da soggetti UE/extraUEMartedì 16 luglio IRPEF RITENUTE ALLA FONTE SU REDDITI LAVORO DIPENDENTE E ASSIMILATI, SUI REDDITI DI LAVORO AUTONOMO Versamento delle ritenute relative ai redditi di lavoro dipendente e assimilati e sui redditi di lavoro autonomo, corrisposti nel mese di giugno 2019. IVA – CONTRIBUENTI MENSILI Termine per procedere alla liquidazione nonché al versamento dell’imposta eventualmente a debito relativa al mese di giugno 2019. CONTRIBUTI INPS MENSILI Versamento all’INPS da parte dei datori di lavoro dei contributi previdenziali dei lavoratori dipendenti, relativi alle retribuzioni maturate nel mese di giugno 2019. IMPOSTA SUGLI INTRATTENIMENTI Termine per il versamento dell’imposta sugli intrattenimenti del mese di giugno 2019. Giovedì 25 luglio MODELLI INTRASTAT Presentazione degli elenchi riepilogativi INTRASTAT da parte degli operatori intracomunitari con obbligo mensile/trimestrale. Mercoledì 31 luglio MODELLO REDDITI 2019 Termine entro il quale effettuare i versamenti delle imposte e contributi a saldo per il 2018 e I acconto 2019 e del diritto annuale CCIAA, con la maggiorazione dello 0,40%. IVA RIMBORSO/COMPENSAZIONE TRIMESTRALE Termine per la richiesta di rimborso/compensazione dell’IVA a credito del trimestre precedente (aprile-giugno 2019). ESTEROMETRO Trasmissione telematica della comunicazione relativa al mese precedente dei dati fatture emesse/ricevute a/da soggetti UE/extraUE. 

AGOSTO 2019 

Martedì 20 agosto IRPEF RITENUTE ALLA FONTE SU REDDITI LAVORO DIPENDENTE E ASSIMILATI E SUI REDDITI DI LAVORO AUTONOMO Versamento delle ritenute relative ai redditi di lavoro dipendente e assimilati e sui redditi di lavoro autonomo, corrisposti nel mese di luglio 2019IVA – CONTRIBUENTI MENSILI Termine per procedere alla liquidazione nonché al versamento dell’imposta eventualmente a debito relativa al mese di luglio 2019. IVA – CONTRIBUENTI TRIMESTRALI Termine per procedere alla liquidazione nonché al versamento dell’imposta eventualmente a debito relativa al II trimestre 2019. CONTRIBUTI INPS MENSILI Versamento all’INPS da parte dei datori di lavoro dei contributi previdenziali dei lavoratori dipendenti, relativi alle retribuzioni maturate nel mese di luglio 2019. INAIL Pagamento della terza rata in caso di rateazione. CONTIBUTI IVS ARTIGIANI E COMMERCIANTI Versamento della II rata 2019 dei contributi IVS fissi da parte dei soggetti iscritti alla gestione INPS artigiani e commercianti. IMPOSTA SUGLI INTRATTENIMENTI Termine per il versamento dell’imposta sugli intrattenimenti del mese di luglio 2019. Lunedì 26 agosto MODELLI INTRASTAT Presentazione degli elenchi riepilogativi INTRASTAT da parte degli operatori intracomunitari con obbligo mensile. 

Massimo Valeri

Commercialista