Le determinanti della visibilità online

Il tema della presenza e della visibilità online dei ristoranti è stato già trattato diverse volte in questa rubrica. In questo mese torniamo sull’argomento presentando i risultati di una prima analisi empirica della percezione dei clienti italiani. L’analisi, effettuata dalla Dottoressa Paola Roca nella sua tesi di laurea triennale in Economia presso il Dipartimento di Economia dell’Università degli Studi di Perugia, è stata realizzata attraverso un questionario online in cui si richiedeva di valutare l’importanza delle diverse piattaforme online (Google, Social, Tripadvisor, etc.) nella raccolta delle informazioni sui ristoranti. Il questionario è stato compilato da un campione di 130 persone (56% femmine, 44% maschi) di differenti fasce di età (3,8% < 18 anni; 38,5% fra i 18 e i 26 anni; 25,4% fra 26 e 35 anni; 23,1% fra i 36 e i 50 anni; 8,5% fra i 51 e i 65 anni; 0,8% > dei 65 anni). 

Valori attribuiti ai diversi canali online 

VARIABILI  Punteggio medio  Peso attribuito ai diversi canali 
Google Organic  2,35  11,45% 
Google Sponsor  1,48  7,18% 
Info Facebook  2,32  11,26% 
Recensioni Facebook  2,20  10,70% 
Info Twitter  0,70  3,40% 
Info Instagram  2,06  10,03% 
Info Pinterest  0,52  2,51% 
Info YouTube  1,36  6,62% 
Commenti YouTube  0,81  3,95% 
Info TripAdvisor  3,39  16,50% 
Recensioni TripAdvisor  3,38  16,42% 
TOTALE    100% 

Come ci mostra la tabella la maggior parte degli utenti, ritiene che TripAdvisor sia il canale più importante sia per le informazioni sia per le recensioni (3,4 di punteggio medio su 4), seguito da Google Organic (2,35), Facebook (2,32 e 2,2) e Instagram (2,06). Limitata importanza ricopre Youtube (1,36) mentre gli altri strumenti non appaiono significativi. Sulla base delle risposte ottenute è stato, quindi, identificato un mix ideale di comunicazione online dei ristoranti attribuendo un peso a ciascuno strumento digitale. 

Fabio Forlani

Ricercatore e Docente di Marketing delle Imprese Turistiche presso il Corso di Laurea in Economia del Turismo dell'Università degli Studi di Perugia Sede di Assisi