Restaurant Manager, asset strategico

Ogni genere di attività economica destinata ad avere successo nel tempo deve essere gestita con le distintive conoscenze e professionalità. La qualificazione del personale e lo sviluppo delle competenze rappresentano, quindi, un requisito indispensabile per gestire con successo anche un’attività di ristorazione.
Di conseguenza ogni attività commerciale di ristorazione necessita di un suo Restaurant Manager con determinate abilità, necessarie a creare valore attraverso uno specifico mix di conoscenze e di elementi che provvedano a soddisfare i bisogni di uno specifico segmento di clientela.
Questi ultimi sono di diversi tipi, per questo un buon Restaurant Manager dovrebbe iniziare a chiedersi per chi e come sta creando valore: chi sono i clienti più importanti? Quale valore trasferire loro? Quale necessità del cliente si vuole contribuire a risolvere? Quale insieme di prodotti e servizi si vogliono offrire a ciascun segmento di clientela? Per quale valore i nostri clienti sono veramente disposti a pagare? Quali risorse e attività chiave sono necessarie per il proprio valore, per le relazioni con i clienti e per i flussi di ricavi?
Come si può evincere, l’attività del manager della ristorazione è particolarmente dinamica e richiede una spiccata capacità gestionale e analitica unite a una spiccata leadership di coinvolgimento.
Alla sua figura sono richieste specifiche competenze, come quelle di saper comunicare ai suoi collaboratori la visione dell’azienda e le modalità con le quali intenderà raggiungerla. Per realizzare la sua strategia dovrà, inoltre, saper trasferire al personale le conoscenze e gli strumenti per poter affrontare, efficacemente, le metodologie e l’organizzazione del lavoro. In particolare, un buon Restaurant Manager dovrà possedere tutte quelle competenze richieste per gestire le diverse fasi del processo produttivo e amministrativo, nonché quelle necessarie per elaborare i dati ed effettuare un attendibile e tempestivo controllo di gestione.
Un valido Restaurant Manager non sarà, quindi, soltanto colui che sarà capace di organizzare e distribuire pasti e bevande, trasmettere la mission aziendale e motivare il suo team, ma soprattutto chi sarà in grado, al contempo, di definire con precisione il modello di business della sua organizzazione e gli standard necessari per aggiornare costantemente i dati e le informazioni utili a garantire un vantaggio competitivo sostenibile nel tempo.
Al Restaurant Manager spetta anche il compito di stabilire che tipo di relazione instaurare con ciascun segmento di clientela, tale da poter influenzare in modo considerevole la customer experience.
Per tutte queste ragioni e altre ancora, una formazione finalizzata a sviluppare le competenze manageriali e trasversali legate all’innovazione, alla cultura del servizio, alla gestione e alla motivazione dei collaboratori, diventerà, sempre più, un asset strategico fondamentale per il raggiungimento degli obiettivi di medio e lungo termine di ogni azienda di ristorazione di successo.

Pierluigi Ciarapica

Consulente in Cultura Aziendale e Formatore Professionale