L’identità della caffetteria-bar

La location ideale per una caffetteria-bar è in una zona a forte flusso pedonale, ad alta frequentazione o comunque con una forte visibilità. L’atmosfera del locale, progettato unitamente al servizio, garantirà il successo o meno dell’attività commerciale. Il comfort garantito dalle giuste scelte progettuali e l’utilizzo di apparati tecnologici d’avanguardia faranno sì che il personale che vi lavorerà e i clienti che la frequenteranno riconoscano la caffetteria-bar realizzata come un luogo piacevole. È fondamentale puntare anche al benessere del personaleeffettuando corrette scelte funzionali che non compromettano lo svolgimento delle attività, in modo da garantire un servizio efficiente e di qualità.
Le scelte estetiche definiranno l’identità dello spazio: partendo dagli obiettivi della committenza, va analizzato minuziosamente ogni aspetto progettuale al fine di valorizzare al massimo le potenzialità offerte dalla location. L’obiettivo dell’imprenditore deve essere quello di creare l’identità di ogni attività differenziandola dai competitor, interpretando gli obiettivi della committenza e le strategie commerciali. Ogni progetto ha le sue caratteristiche, che sono determinate dalle giuste scelte effettuate nella fase preliminare alla realizzazione. Così ad esempio i colori caldi, il legno, le superfici materiche, gli arredi quasi fossero domestici e l’illuminazione gestita a seconda degli orari di esercizio, garantiranno un’atmosfera familiare che restituirà sensazioni di relax, calma e benessere, in uno spazio informale in cui poter trascorrere del tempo.
In ogni caffetteria-bar o locale adibito alla ristorazione, il banco rappresenta una componente fondamentale: è qui che si preparano le bevande e si identifica il tipo di servizio offerto, è qui che i clienti sostano anche solo per un caffè veloce. Il banco può essere espositivo, comunicativo, semplicemente di appoggio oppure può favorire la sosta, se affiancato a sgabelli di altezza proporzionata.
La superficie di rivestimento esterna deve essere realizzata con il materiale più opportuno per l’utilizzo previsto e marmi, gres, quarzi, lamiere ossidate, le innumerevoli essenze di legno, il Krion – materiale altamente consigliato – resine e vetri. Oltre a coordinarsi all’interior design del locale commerciale, il banco deve essere pensato per favorire il lavoro degli operatori, che lo utilizzeranno per tutto l’orario di servizio, dunque è bene equipaggiarlo con tutti gli optional.
Allo stesso modo il retrobanco, oltre ai moduli refrigerati e l’eventuale coffee station, ci offre la possibilità di comunicare con la clientela, essendo anch’esso un elemento fortemente visibile. A seconda dell’identità e servizio del locale avremo un retro banco espositivo, scenografico, interattivo (mediante l’utilizzo di monitor/TV), il tutto coordinato all’identità della caffetteria-bar. I materiali, gli arredi, l’illuminazione e le differenti finiture sono gli ingredienti da utilizzare sapientemente per definire il piatto da servire ai clienti finali dell’attività commerciale.

Andrea Rocchi

Interior Designer