Tra professionisti e appassionati di cucina

L’Unione Regionale Cuochi Umbri (URCU), associazione senza scopo di lucro che riunisce cuochi professionisti e appassionati di cucina della regione Umbria fin dagli anni Sessanta, coglierà l’occasione per festeggiare il suo rinnovamento amministrativo – avvenuto nel febbraio scorso con l’elezione della Presidente Gianna Fanfano – presso la convention A Porte Aperte 2020.
Durante la manifestazione saranno presenti varie attività frutto della rinnovata collaborazione tra l’Unione Regionale Cuochi Umbri e l’Associazione Italiana Sommelier che, oltre a condividere lo spazio adiacente all’area distillati – con la presenza di associati pronti a divulgare i valori e le iniziative delle rispettive associazioni – attraverso la realizzazione di due degustazioni giornaliere promuoveranno gli aromi tipici della regione Umbria.
L’Unione Regionale Cuochi Umbri avrà altresì il piacere di promuovere la collaborazione con l’Università dei Sapori attraverso l’incontro con lo chef Federico Gallo dei giovani allievi delle scuole. Lo chef, oltre a esibirsi in uno show cooking, illustrerà la strada che lo ha portato allo sviluppo della sua attività professionale.
Nell’ultima giornata di convention, l’Unione Regionale Cuochi Umbri organizzerà il primo contest delle Unioni Regionali Cuochi del centro Italia, in cui 16 cuochi associati, selezionati tra le candidature provenienti da tutte le regioni del centro Italia, si sfideranno con le loro creazioni frutto delle loro esperienze culinarie.
I visitatori presenti all’ultima giornata di A Porte Aperte 2020 vedranno anche i frutti della partecipazione del team gare dell’URCU – la squadra cucina calda Green Heart Team e la squadra street food L’Officina del Gusto – ai campionati della cucina italiana 2020. Una competizione gastronomica che raduna, durante i 4 giorni di gara, migliaia di associati della Federazione Italiana Cuochi, provenienti da tutta Italia.
Il 2020 per l’associazione sarà ricco di molte altre iniziative tra le quali spicca, a seguito del protocollo d’intesa siglato con l’Università per Stranieri di Perugia, la partecipazione alla realizzazione della seconda edizione di In Italy, l’evento che, nei giorni 1, 2 e 3 aprile, vedrà la promozione delle eccellenze italiane che hanno conquistato il mondo.