Atmosfere!

Dal titolo si può intuire come la scelta delle materie prime sia di fondamentale importanza per caratterizzare il tuo locale, per definirne lo stile, per creare un’atmosfera personale e unica, per far immergere i tuoi clienti in un racconto che difficilmente dimenticheranno. Le materie rendono protagonisti di storie, suscitano sensazioni che si trasformano prima in emozioni, poi in ricordi. Ognuna di esse ha le proprie caratteristiche; esse sono strumenti indispensabili per l’arredamento del tuo locale perché capaci di evocare le atmosfere che desideri. Scegliere i giusti materiali significa coniugare testa e cuore, perché ogni cosa nell’arredamento deve essere funzionale ma anche emozionale: solo così il tuo locale sarà memorabile e conquisterà i tuoi clienti. Ma quali sono i materiali più utilizzati per arredare i locali pubblici? Quali sono le loro caratteristiche? Come sceglierli? Dipende tutto dalla storia che vuoi raccontare. Il segreto è combinare alla perfezione materiali tra loro molto differenti, giocando con il contrasto delle sensazioni evocate: pensa a un arredamento che gioca con il legno e con il metallo, impreziosito com’è da geometrie uniche, da giochi di luce sorprendenti, da sensazioni tattili contrastanti tra di loro. Il legno, nobile e forte, è il materiale della terra, riconduce alle origini, alle radici, alla solidità. È probabilmente il materiale più utilizzato nell’arredamento di interni, molto apprezzato per la sua robustezza, resistenza e solidità, così come per la capacità di caratterizzare gli ambienti trasmettendo immediatamente un senso di calore e di accoglienza. Una delle tendenze del momento è l’impiego del metallo come materiale per arredare i locali pubblici e caratterizzarli con un tocco di sofisticatezza e di ricercatezza. Molto in voga negli ultimi tempi sono anche i materiali di recupero, che permettono di personalizzare il locale in maniera unica e originale, dalle infinite possibilità creative. Il vetro e il cristallo sono luce ed eleganza, sono fluidità delle forme, sono leggerezza visiva e raffinatezza. Sono i materiali della trasparenza, della luminosità, della purezza. Vetro e cristallo conferiscono agli ambienti una caratteristica leggerezza e ariosità e trasmettono sensazioni di piacevole relax grazie alla luce che emanano e alla solidità che, al tempo stesso, assicurano. La ceramica, invece, custodisce la più antica storia; le sue origini risalgono fino al Neolitico e oggi è utilizzata nell’arredamento per i rivestimenti, per le decorazioni, per il vasellame e per oggetti di arredo. Molto apprezzata per la sua igienicità, per la resistenza all’abrasione, al gelo, al calpestio, la ceramica è scelta anche perché impermeabile e di facile pulizia. Può, in ogni caso, essere sostituita dal più moderno gres, materiale che ha sicuramente caratteristiche eccezionali sotto tutti i punti di vista. E ora sei pronto a giocare con le combinazioni di materiali e a caratterizzare il tuo locale con uno stile personale e memorabile? Spero di sì! Anche se il mio consiglio è quello di affidarti a un buon professionista d’interior.

Andrea Rocchi

Interior Designer