fbpx
Home / Redazionali  / La Molisana si veste in carta per amore dell’ambiente

La Molisana si veste in carta per amore dell’ambiente

Una scelta di natura etica per i consumatori di domani

Questa è la grande novità 2021 in casa La Molisana, che da giugno si presenta con il pack interamente riciclabile nella carta e proveniente da foreste gestite in maniera responsabile e certificate FSC.

 

 

La scelta del pack in carta è prima di tutto di natura etica e nasce dalla volontà di ridurre in modo significativo l’impronta ambientale anche sul fronte degli imballaggi. Per oltre due anni La Molisana ha studiato la tipologia di materiale che fosse smaltibile nella carta e provenisse da cartiere aderenti al programma di Forest Stewardship Council.

Un’azione concreta che riduce drasticamente la produzione di plastica di circa 230.000 kg all’anno e risponde alle esigenze dei consumatori che, non solo prestano sempre più attenzione all’origine dei prodotti alimentari e alla filiera integrata, ma prediligono quotidianamente i brand che limitano l’impiego di plastica.
La carta Kraft scelta per la nostra bag proviene da foreste e cartiere gestite in maniera responsabile, certificate FSC. È composta da cellulosa naturale, ruvida e interamente riciclabile. La Kraft è stata selezionata anche perché coniuga sostenibilità e bellezza. La sua finitura ruvida stimola il livello di percezione tattile del consumatore, e trasferisce una sensazione positiva di naturalezza. La Molisana mantiene il codice colore bianco che conferisce genuinità e limpidezza, ma anche luminosità sullo scaffale. A completare il progetto, il rafforzamento dello storytelling trasforma la confezione in una vera e propria fonte di informazioni: il pack parla della storicità della famiglia di mugnai che da oltre 100 anni operano nel settore agroalimentare, del privilegio di presidiare l’intera filiera produttiva e racconta tutta l’italianità del grano.
Per realizzare un modello di business sostenibile l’azienda di Campobasso dal 2011 ad oggi sta investendo ingenti risorse. Nel 2018 ha virato la produzione della pasta al solo grano italiano, scelta che ha importanti ricadute socio-economiche. Infatti gli accordi di filiera siglati con gli operatori sostengono l’agricoltura italiana, favoriscono un legame stabile con i coltivatori e tutelano il loro lavoro, con l’introduzione del prezzo minimo garantito e di modelli premiali.
Il grano è poi coltivato con metodi innovativi e sostenibili che riducono le emissioni di CO2, il consumo di acqua e forniscono i supporti decisionali più appropriati in relazione alle condizioni climatiche e colturali specifiche di ciascuna area geografica valorizzando le biodiversità.
Dal 2011 ad oggi, i Ferro hanno investito oltre 80 milioni di euro per rinnovare tutto il parco macchine ed acquisire tecnologie sempre più efficienti e sempre meno impattanti, oltre che nell’autoproduzione di energia.


In conclusione la famiglia concepisce la sua pasta come il risultato di una visione olistica lungo tutta la filiera produttiva, dal chicco di grano alla confezione, e, cerca di porsi di anno in anno obiettivi di crescita economica, sociale ed ambientale sempre più sfidanti.
La Molisana nel 2021 pubblicherà il primo bilancio di sostenibilità in cui rende trasparenti tutti le azioni messe in campo, i risultati e gli obiettivi strategici nel medio-lungo termine.


Per maggiori informazioni: www.lamolisana.it