Francesco Santocchi: vita in un bar

Nato e cresciuto in un bar, Francesco Santocchi ha impugnato il suo primo shaker all’età di sette anni. All’inizio del secolo scorso, il nonno di sua madre si era buttato nell’impresa di aprire un’attività commerciale nella città natale della famiglia, Terni, che poi si era rivelato un vero e proprio snodo per gli scambi commerciali di prodotti agroalimentari e per la convivialità. Proprio questultimo aspetto è stato poi ampliato e interpretato, in maniera peculiare, dai discendenti di quella che era considerata una vera e propria istituzione ternana: la madre di Francesco, nel 1989, decise infatti di allargare l’offerta inserendo la vendita dei gelati, mentre il padre, barman AIBES, decise di inserire il servizio cocktail 
Per tutti gli anni Novanta, Poscargano ha costituito un modello economico importante nella città di Terni; modello che oggi – come ben compendiato dallo slogan cibo e ospitalità dal 1890  ha saputo rinnovarsi, ritrovando la tradizione agroalimentare delle origini declinandola in un servizio apericena altrettanto rivoluzionario, in grado di coniugare poli opposti come innovazione e tradizione, ricerca e semplicità. Sicuramente ne è passato di tempo da quando il piccolo Francesco preparava, sperimentando e mescendo, le sue prime ricette. Quello che oggi è il bar manager del locale, assorbito in toto dalla sua organizzazione, ha cominciato a dare forma agli insegnamenti paterni con lo studio del bartending e del servizio con AIBES (Associazione Italiana Barman e Sostenitori), seguito al diploma presso la Scuola Alberghiera di Terni, l’Istituto A.Casagrande-F.Cesi. 
È arrivata poi la formazione con nomi importanti della Spirit Industry globale, come Jerry Thomas Project e Marian Blake di The Gibson LondonQuel ragazzo che nel 2002 lavava i bicchieri e serviva ai tavoli nel locale di famiglia, oggi è Docente Sala Bar presso l’Università dei Sapori, vero punto di riferimento per la formazione del settore Ho.Re.Ca. 
Ma, come si suol dire, non si smette mai di imparare: Francesco sta attualmente frequentando il corso di laurea MICO (Made in Italy, Cibo e Ospitalità) presso l’Università per gli Stranieri di Perugia, consapevole di quanta aria fresca serva per svolgere al meglio qualsiasi tipo di attività. 


Ricetta 

  • Vino rosato 
  • Liquore ai fiori di sambuco 
  • Succo di limone 
  • Sciroppo di rosa e lampone 
  • Spuma di zenzero 

Eleonora Cesaretti

Giornalista, Dottoressa in Lettere Moderne e in Informazione, Editoria e Giornalismo