Perugina, la Pasqua più dolce

A Perugia, città del cioccolato, non può mancare una visita all’espressione più fedele del profilo goloso della città: la Casa del Cioccolato Perugina.
Il percorso variegato ha un comune denominatore: Sua Maestà il Cioccolato. Il primo carico di cacao arrivò in Italia all’inizio del Seicento. Dal 1907 il cioccolato divenne a Perugia l’inchiostro magico per scrivere un’esaltante storia industriale, iniziata quando le famiglie Spagnoli e Buitoni decisero di dare vita a Perugina. Fu proprio Luisa Spagnoli a creare, nel 1922, il Bacio Perugina, cioccolatino dei sentimenti e inimitabile simbolo di italianità.
Casa del Cioccolato ripercorre ogni giorno quella prodigiosa storia di costume attraverso il Museo Storico Perugina, secondo museo d’impresa italiano, con la sua galleria di foto, incarti e confezioni. Curiosità e aneddoti completano il percorso, ricco di postazioni video con filmati storici risalenti agli anni Trenta e con la storia delle réclame italiane, dai Caroselli fino agli ultimi spot.
Un video esplicativo precede l’ingresso alla Fabbrica del Bacio dove, compatibilmente con il calendario produttivo, è possibile vedere la produzione di tavolette di cioccolato, uova pasquali e degli immancabili, mitici, Baci Perugina. È nel cuore della fabbrica che prende vita la sosta più golosa: la degustazione dei prodotti Perugina, con Baci freschissimi, prelevati direttamente dalla linea di produzione.
Agli appassionati del gusto, Casa del Cioccolato riserva un momento magico: La Scuola del Cioccolato Perugina. Una scuola aperta al pubblico dove, guidati dai maestri cioccolatieri, è possibile apprendere i segreti della lavorazione del cioccolato e creare piccole delizie. Creatività, esperienza, bontà e condivisione: valori che si respirano in questa singolare realtà, con corsi che spaziano dalla creazione del Bacio al Master in Cioccolato, proponendosi anche come luogo originale per feste ed eventi.
L’artigianalità della Scuola del Cioccolato interessa anche le uova di Pasqua, con lezioni di decoro che personalizzano il simbolo pasquale. Scrigni preziosi capaci di evocare la storia delle uova che, considerate già nell’antichità simbolo primaverile di rinascita e fertilità, nel Medioevo diventarono oggetto di scambio, precedendo quella trasformazione, avvenuta con le ottocentesche creazioni di Fabergé, in autentici gioielli destinati alla zarina Maria.
Già negli anni Trenta, nel mercato ristretto ed esclusivo del cioccolato, Perugina presentava collezioni di uova pasquali raffinate ed eleganti. Oggi quella tradizione si compendia nella riscoperta della storia, associata però al piacere, tutto da vivere, delle creazioni artigianali nella Scuola del Cioccolato. Prenota un corso per questa singolare esperienza nel cuore del cioccolato italiano! Un fornito shop vi aspetta, infine, per tutte le esigenze di acquisto.
Casa del Cioccolato Perugina vi aspetta!